Cile: tra i colori intensi del deserto fiorito

DatA

Cile: tra i colori intensi del deserto fiorito

di Francesca Spanò | @francynefertiti

Il deserto che cambia colore e diventa un tappeto di tinte tanto intense, da gareggiare idealmente con le sfumature di un arcobaleno. Accade in Cile, nel Deserto di Atacama che, in particolare, nell’ottobre 2020 ha regalato uno spettacolo unico. Si è ricoperto di fiori e questo non era affatto scontato. Questo perché si tratta di un fenomeno ciclico che si verifica ogni cinque o sette anni per un semplice motivo: serve del tempo affinché i semi nascosti nel sottosuolo, riescano a incamerare abbastanza acqua per germogliare.

Il deserto fiorito: una gioia per la vista e il cuore

Le rose del deserto, con il loro “color sangue”, spiccano come piccoli miracoli dalla terra salata. Lo fanno da secoli, tanto che gli stessi antichi Indios Atacama e gli Inca, furono spettatori di uno show perfetto. Nel tempo, hanno catturato lo sguardo dei conquistatori spagnoli, dei soldati della guerra del Pacifico, degli operai del salnitro. Che sia ogni dodici mesi o più, quando la meraviglia accade, di primo mattino, la terra si copre di boccioli candidi e piccoli petali di color porpora, appunto le rose di Atacama. La loro vita è molto breve, non più di qualche ora, ma sanno farsi ricordare per le loro gradazioni speciali.

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Articoli
Correlati

SEI PRONTO AD ANDARE OLTRE?

Abbonati a TravelglobeOLTRE e accedi ai nostri contenuti speciali: contest fotografici, monografie, interviste e approfondimenti.