bretagna cosa vedere
Cosa vedere in Bretagna tra oceano, grandi spazi aperti, buona cucina e città da scoprire

DatA

Cosa vedere in Bretagna tra oceano, grandi spazi aperti, buona cucina e città da scoprire

bretagna cosa vedere

di Melania Bresciani | Instagram

Una vacanza in Bretagna, nel nord ovest della Francia, è quello che ci vuole per premere il tasto pausa, vivere il momento, la natura, i piaceri semplici della vita e scoprire la dolce vita bretone.

In Bretagna puoi vedere la forza sorprendente dell’oceano, vivere la costa selvaggia più grande della Francia, la calma del fiume, la vita selvatica della foresta. Puoi fare escursioni, a bici, a piedi, o in kayak. Puoi scoprire incredibili fari, andare alla ricerca di mercatini di anticaglie e scoprire castelli da sogno. Oppure scoprire la storia della Bretagna attraverso le sue città medievali, come Rennes, Saint-Malo, Vannes, Quimper e Bres, e innamorarti delle case graticcio, delle stradine acciottolate e di atmosfere uniche. La parola d’ordine è gironzolare e lasciare che le tensioni si dissolvano, vivendo il presente al 100%.

Bretagna cosa vedere: le principali attrazioni

bretagna saint malo cosa vedere

Saint-Malo

Saint-Malo è la cittadina più famosa e sicuramente la numero uno da visitare durante un viaggio in Bretagna. La città vecchia, chiamata anche Intra-Muros, regala scorci indimenticabili grazie alle mura che la circondano. Da qui si osserva meravigliosamente il fenomeno delle maree.

Cosa vedere a Saint-Malo:

  • I bastioni, cinta muraria urbana composta da torri (XIV – XV secolo), cortine e bastioni.
  • Il castello, gran torrione (1424), torre generale (1475), torre Quic-en-Groigne (1498-1501), torre delle Dame e dei Mulini (XVI secolo)
  • Il forte nazionale, costruito da Vauban e Garangeau (1689)
  • Il Petit Bé
  • La cattedrale Saint-Vincent
  • La torre Solidor, triplo torrione del XVI secolo
  • Il forte della città di Alet del XVIII secolo
  • La chiesa Sainte-Croix e la chiesa Saint-Ideuc

Ma oltre alla celebre Saint-Malo, nei suoi dintorni meritano assolutamente una visita Cancale, caratteristica cittadina famosa per le ostriche, e Pointe du Grouin, penisola selvaggia e naturale che si getta nell’oceano con isolette circostanti e panorami stupendi.

Dinan, il gioiello medievale della Bretagna

bretagna cosa vedere

Dinan è la città medievale con le più belle mura della Bretagna e la meglio conservata. Si trova nel dipartimento della Côtes-d’Armor. Da vedere per le sue eccezionali case a graticcio dai colori pastello, una magnifica cinta muraria, stradine acciottolate, gallerie d’arte e botteghe artigianali. Da non perdere anche la pittoresca Rue le Jerzual, la torre dell’orologio e il porto sul fiume Rance con i ristorantini all’aperto, e infine il castello.

Dinard, la stazione balneare della Belle Epoque

bretagna cosa vedere

Dinard è una deliziosa cittadina sull’oceano in mezzo a calette, promontori rocciose e spiagge. È caratterizzata da imponenti ville in stile inglese affacciate sul mare, che la rendono molto particolare. Dinard fa parte del dipartimento Ille-et-Vilaine e, nonostante conti circa 11.000 abitanti, nel periodo estivo grazie all’affluenza turistica, il numero sale a 40.000. Da vedere il Dinard Street Market, uno dei mercati più belli della regione, la Plage de l’Écluse, con le caratteristiche tende a strisce blu e bianche, e Promenade du Clair de Lune, escursione che conduce alla scoperta delle più belle località della cittadina.

Cap Fréhel e Fort La Latte

bretagna cosa vedere

Si tratta di uno dei posti più suggestivi di tutta la Bretagna: Cap Fréhel è un promontorio ricoperto di brughiera che si apre un varco nell’oceano, con falesie alte più di 70 metri a strapiombo sul mare, ricoperte di piante colorate come l’erica viola e la ginestra gialla. Qui si trova uno dei fari più potenti della Francia, e poco lontano si trova uno scenografico castello medievale a picco sull’oceano, Fort la Latte.

Cosa vedere in Bretagna: la Costa di Granito rosa

bretagna cosa vedere

Colori morbidi, dal sapore mediterraneo, caratterrizzano la famosa Côte de Granit Rose (Costa di Granito Rosa) nel nord della Bretagna, tra i villaggi di Perros Guirec e Ploumanac’h. Si tratta di uno dei punti più belli, suggestivi e scenografici di tutta la costa bretone. I massi tondeggianti, di colore rosa, sono stati modellati dal vento e dall’oceano fino a sembrare opere d’arte. Da non perdere il Sentiero dei Doganieri, adatto a tutti in quanto semplice e pianeggiante.

Castel Meur, a Plougrescant

bretagna cosa vedere

Conosciuta anche come “casa tra le rocce” o La Maison du Gouffre, Castel Meur è una particolarissima casetta incastrata tra enormi rocce, che attira migliaia di turisti ogni anno. È stata costruita nel 1861 quando, ovviamente, i permessi di costruzione non esistevano, e quindi si poteva costruire a proprio piacimento. La casa è tuttora abitata e di proprietà dei discendenti del proprietario originale, ma è diventata uno dei siti più fotografati della Bretagna. Per la sua particolarità e unicità, è tra le cose da vedere assolutamente in Bretagna.

I magnifici fari della Bretagna

Le coste bretoni hanno la più alta concentrazione di fari al mondo, con un record nel Finistère, e sono un’attrazione da vedere durante un viaggio in Bretagna. Ecco i 4 più belli: Faro dell’isola Vergine, Faro di Trézien, Faro dello Stiff, Faro di Saint-Mathieu. Tranne quest’ultimo che è aperto tutto l’anno, gli altri sono aperti solo da aprile a settembre, e per un’esperienza indimendicabile bisogna salire sulla cima e godersi il panorama sconfinato sull’oceano. Da visitare (solo da lontano) il Faro dell’Île de la Vieille, a La Pointe du Raz. Si tratta di una scogliera frastagliata, dove i venti soffiano costantemente (è anche il regno dei surfisti) e le condizioni climatiche sono spesso al limite. Il faro fu istituito nel 1887 ma automatizzato nel 1995, in quanto si trova praticamente su uno scoglio al largo della costa.

Esperienze particolari da fare in Bretagna

bretagna cosa vedere

Paddle-yoga sul fiume e passeggiate nella valle del Rance

Per staccare completamente la spina e vivere un’esperienza zen, cosa c’è di meglio che una sessione di paddle-yoga sul fiume? Con Fauméa Sup & Yoga, si alternano posture dell’albero o del guerriero a passeggiate nella cornice bucolica del Rance. Il pomeriggio si può trascorrere poi nell’atmosfera tranquilla della Valle del Rance, fino a Saint-Malo. A La Vicomté-sur-Rance, si trova le Moulin à marée du Prat, una testimonianza dei mulini che in passato sorgevano lungo il fiume. È d’obbligo, infine, una sosta a Saint-Suliac, tipico villaggio di pescatori.

Isola di Groix in kayac

bretagna cosa vedere

Nella Bretagna del sud, Camino Kayak propone un’avventura con guida di due giorni, che alterna kayak, scoperta della natura e bivacco. Costeggiare la riserva per osservare le specie di uccelli marini, scoprire i tesori mineralogici della punta di Les Chats, sostare sulla celebre spiaggia di Grands Sables. Spesso succede che cormorani dal ciuffo o delfini facciano una parte di percorso insieme ai visitatori. Emozionante, vero? La sera, dopo aver montato la tenda nel camping, si prepara insieme la cena sulla spiaggia. Prodotti locali, risate e momenti di condivisione, il tutto con il mare sullo sfondo.

Una giornata in fattoria

Hai mai sognato di fare il burro, seminare i fiori, imparare le fasi dell’orto, raccogliere mele, uova fresche e conoscere gli animali? In Bretagna si può. Ecco 4 fattorie dove fare un’esperienza unica, anche per i più piccoli: Les Jardins Coët-Kra (vicino Vannes), l’Aven Parc (a Pont-Aven), Domaine de la Haute-Hairie (a Saint-M’Hervé, vicino a Vitré), la Combe aux Ânes (nel centro del Trégor).

La gastronomia bretone

bretagna cosa vedere

In Bretagna è tutto (davvero) a km zero: tra burro freschissimo, formaggi, carne, pesce, ostriche, il delizioso Sidro che mette allegria e le famose gallette di grano saraceno, è impossibile non rimanere affascinati dalla cucina bretone. Ecco 4 ristoranti incredibili da provare con i piedi quasi in acqua: La Cabane à Manger (Saint-Suliac), Crêperie La Route des Phares (a Plouguerneau), Les Voiles (a Plouharnel), La Cabane des Poissons Rouges (a Saint-Gildas de Rhuys).

Come raggiungere la Bretagna dall’Italia

La Bretagna si può facilmente raggiungere in aereo, in treno e anche in auto per chi adora i road trip (sono 1200 km da Milano).

In treno è molto comodo da raggiungere se si parte da Parigi, a bordo del TGV, che si può prendere direttamente dall’aeroporto Charles de Gaulle oppure dalla stazione di Parigi Montparnasse. Da Parigi sono necessarie 1 ora e 30 per raggiungere Rennes, 3.25 ore per Brest e 3.30 per Quimper (con cambio a Rennes). In aereo si può prendere Air France/KLM da tutte le principali città italiane: facendo scalo a Lione si possono raggiungere Rennes, Quimper, Brest. Ci sono voli diretti da Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Napoli, Venezia e Pisa per Nantes.

Info

Sito ufficiale del Turismo in Bretagna

Sito ufficiale del turismo francese

#VisitBretagne  #ExploreFrance

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Articoli
Correlati

SEI PRONTO AD ANDARE OLTRE?

Abbonati a TravelglobeOLTRE e accedi ai nostri contenuti speciali: contest fotografici, monografie, interviste e approfondimenti.