Cerca
Close this search box.

Attenzione a come pulire la cicoria: ecco il metodo

La cicoria è, come ben sappiamo, una verdura parecchio popolare nella cucina italiana, alquanto apprezzata per il suo gusto amaro e le sue proprietà vantaggiose. Però, per poterla utilizzare al meglio nelle nostre ricette, è importantissimo capire come pulire la cicoria in modo giusto. 

Oggi vedremo come farlo assieme attraverso il metodo di pulizia della cicoria fresca, andando a vedere anche pratici consigli utili per capire la qualità della verdura, per la rimozione delle parti che non devono essere mangiate e per la sua giusta conservazione. La pulizia effettiva della cicoria fresca è un processo facile ma che ha bisogno diattenzione e cura.

Tale verdura, infatti, ha difatti la tendenza ad accumulare terra e detriti nelle sue foglie, che devono essere toltiaccuratamente. Per di più, la cicoria può mostrare parti danneggiate o marce che devono essere rimosse.

Attenzione a come pulire la cicoria: ecco il metodo

La pulizia della cicoria fresca si fraziona in vari passaggi tra cui: la scelta della verdura, il lavaggio e la sterilizzazione, la rimozione delle parti non mangiabili e infine la conservazione. Per scegliere una buonacicoria, quest’ultima deve essere soda al tatto e non appassita. Un altro segnale di freschezza è il profumo: una cicoria fresca rivelerà un profumo erbaceo e non dovrà emanare odori spiacevoli.

Una volta scelta per bene la cicoria, il primo passaggio è lavarla. Tale operazione va fatta sotto acqua corrente, strofinando delicatamente le foglie per la cicoria deve essere soda al tatto e non appassita. Infine, è importante controllare anche le radici, che devono essere bianche e croccanti togliere eventuali resti di terra. In seguito, per rimuovere eventuali batteri o parassiti, è suggeribile poi mettere la cicoria in una soluzione di acqua e bicarbonato e farla stare in ammollo per una decina di minuti.

Infine, la cicoria va lavata nuovamente sotto acqua corrente e fatta stare a sgocciolare. Dopo il lavaggio, è indispensabile togliere le parti non commestibili della cicoria. Tali implicano le foglie appassite o guastate, le radici e la base della pianta. Per farlo, si può impiegare un coltello affilato, cercando di rimuovere il meno possibile della parte verde, che è la più ricca di nutrienti. e

Per di più, se la cicoria mostra dei fiori, questi vanno tolti, in quanto possono conferire un gusto troppo amaro. La cicoria fresca può aver bisogno di diverse tecniche di pulizia specifiche. Ad esempio, se la cicoria è parecchio sporca, può essere utile impiegare una spazzola da verdura per togliere la terra incrostata. Per di più, se la cicoria mostra delle foglie parecchio grandi, tali poi possono essere tagliate a metà per semplificare la pulizia. Infine, per rimuovere l’amaro della cicoria, è possibile metterla in acqua fredda per un paio d’ore prima di usarla in cucina.

POTREBBE INTERESSARTI