Abu Dhabi: Qasr Al Watan, il palazzo presidenziale da Mille e una Notte

Date

Abu Dhabi: Qasr Al Watan, il palazzo presidenziale da Mille e una Notte

di Francesca Spanò |@francynefertiti

Non c’è limite alla bellezza e alla meraviglia: è proprio il primo pensiero che accarezza la mente, quando ci si trova davanti all’incredibile profilo di Qasr Al Watan, il palazzo presidenziale di Abu Dhabi. Ricchezza, perfezione geometrica ed eleganza sfarzosa, sono gli elementi che colpiscono subito, in quello che è uno dei nuovi punti di riferimento culturali della città e che ha lo scopo di trasmettere al visitatore, qualche dettaglio in più sui valori, le tradizioni e i modi di vivere degli Emirati Arabi Uniti.

Una dimora da sogno ad Abu Dhabi

Visitare Qast Al Watan è un vero e proprio viaggio su questo angolo di mondo, vecchio soltanto mezzo secolo e significa letteralmente “Palazzo della Nazione”. Oggi è sede di lavoro e cerimonie e ospita gli uffici del Presidente degli Emirati Arabi Uniti, lo sceicco Khalifa Bin Zayed Al Nahyan, del Vicepresidente e Sovrano di Dubai, lo sceicco Mohammed Bin Rashid Al Maktoum, e del Principe Ereditario e Vice Comandante delle forze armate, lo sceicco Mohamed Bin Zayed Al Nahyan. Aperto al pubblico da un paio di anni, ha accolto diversi eventi politici importanti: nello specifico, ospitava solo incontri ufficiali con i capi di Stato stranieri e le riunioni dei più importanti organi statali, come il Gabinetto degli Emirati Arabi Uniti e il Consiglio Federale. Nonostante non tutte le aree siano visitabili, è assolutamente consigliabile immergersi nello spettacolo di questa spettacolare opera di architettura islamica, che nel 2019 ha aperto le porte anche a Papa Francesco.

Qasr al Watan
Qasr Al Watan

La storia del Palazzo

Qasr al Watan ha un passato recentissimo, tanto che i lavori di costruzione sono iniziati nel 2010 e sono terminati nel 2017. In tutto, comprende una superficie di 380.000 mq, divisi tra saloni, loggiati e giardini, mentre per la copertura sono stati utilizzati in buona parte marmo e pietra bianchi che simboleggiano purezza e pace. Raggiungerlo non è difficile, perché si trova piuttosto vicino all’Emirates Palace, l’hotel da sogno di Abu Dhabi, nell’area di Al Ras Al Akhdar e si può arrivare in taxi, a piedi, in bus o in auto. All’ingresso si accede subito al Visitor Center, si superano i controlli di sicurezza e, subito dopo, un bus navetta conduce all’interno di questa immensa costruzione da sogno e la suggestione è immediata.

Cupola Palazzo Presidenziale
Cupola Palazzo Presidenziale

Tutti i segreti del Palazzo Presidenziale

Varcata la soglia, si rimane profondamente colpiti dal lusso presente ovunque: dalle pareti, ai pavimenti, fino ai soffitti ricoperti di decorazioni dorate, lampadari di cristallo, mosaici, finestre finemente intagliate e vetrate colorate in stile islamico. I disegni riproducono opere geometriche o elementi della natura e la parte più vasta e spettacolare è la Grande Sala o The Great Hall e i colori predominanti sono l’oro, il bianco e il blu, a simboleggiare la sabbia del deserto, la pace e il mare. Scattare foto o perdersi con lo sguardo in ogni angolo è d’obbligo e per non dimenticare nulla occorrerebbero davvero diverse ore. Grande protagonista di questa porzione di palazzo è la cupola di 37 metri di diametro, considerata tra le più grandi al mondo. Superata l’area centrale, nel palazzo si trovano due zone laterali con sale dedicate all’accoglienza, ai banchetti e agli incontri politici. Cattura subito lo sguardo e provoca file per uno scatto, un’opera dorata e sferica che si trova verso l’ala est, ricca di ornamenti arabi. L’opera è realizzata dall’artista Mattar Bin Lahej, è chiamata “Il potere delle parole”, riproduce in forma tridimensionale i caratteri grammaticali del discorso del fondatore degli Emirati Arabi Uniti, lo sceicco Zayed Bin Sultan Al Nahyan e cita: “La ricchezza non è denaro o petrolio; la ricchezza risiede nelle persone, ed è inutile se non dedicata a servire le persone”.

Opera d'arte Palazzo Presidenziale
Opera d'arte Palazzo Presidenziale

Le aree principali del palazzo

Chi visita Qasr Al Watan, si troverà a incontrare lungo il giro diverse meraviglie. Ecco quali non perdere:

  • House of Knowledge (casa della conoscenza): qui si trovano esposti antichi manoscritti e manufatti della cultura araba legati a diverse aree della conoscenza umana.
  • Presidential Gifts: una collezione di doni ricevuti in omaggio dalle cariche più importanti degli Emirati Arabi Uniti, anche di grande valore.
  • Qasr al Watan Library: una raccolta di più di 50.000 libri del mondo arabo appartenenti a differenti epoche.
  • Spirit of Collaboration: ospita le riunioni tra i vertici internazionali degli Emirati, della Lega Araba e del Consiglio di Cooperazione del Golfo.
  • The Presidential Banquet: un salone dei banchetti dedicato alle più alte cariche del mondo.
  • La parte esterna, invece, è un tripudio di giardini e fontane, dove scattare bellissime fotografie.

Informazioni utili

1-Al tramonto, alle 19:00, è possibile assistere allo spettacolo di suoni e luci dal titolo “Palace in Motion”, proiettato sulla facciata principale del palazzo, con immagini legate alla storia locale.

2- Il palazzo è aperto tutti i giorni dalle 11:00 alle 18:45, con ultimo ingresso alle 17.30. I biglietti si possono acquistare al Visitor Center o sul sito ufficiale a un costo di 60 AED, circa 14,5 euro per gli adulti, 40 AED, circa 10 euro, per ragazzi tra i 4 e 17 anni e sono gratuiti fino ai 3 anni. Si possono però trovare delle soluzioni alternative e pagare il ticket solo per visitare l’esterno.

TRAVELGLOBE Riproduzione Riservata

Decori Palazzo Presidenziale
Decori Palazzo Presidenziale

Articoli
Correlati