Sellia, il borgo-avventura calabrese con il maggior numero di musei pro capite

Categorie


MENTE

Sellia, il borgo-avventura calabrese con il maggior numero di musei pro capite

11/07/2017

sellia

di redazione | @travelglobemag

Poco più di 500 persone abitano a Sellia, un borgo a soli venti chilometri da Catanzaro. Forse il suo nome non vi dirà nulla, ma si tratta di un luogo che avrebbe molto da insegnare al resto dell’Italia, almeno in fatto di turismo. Si sviluppa su due colline che vanno dai 300 ai 600 metri di altitudine ed è composto da piccole case medievali. Nonostante le sue piccole dimensioni vanta un primato di tutto rispetto: ospita ben 8 musei, uno ogni 63,5 abitanti.

A Sellia, insomma, non si lesina in fatto a cultura.

I musei di Sellia

I musei più interessanti del borgo sono:

Museo del fumetto: realizzato grazie a diecimila fascicoli donati da Pier Luigi Bonizzi, un collezionista di Crema, che si è trasferito nel borgo.

Museo della Scienza terrestre ed extraterrestre: espone tremila campioni di sabbie provenienti da mari e deserti, frammenti di meteoriti, resti fossili di dinosauri.

Eco-museo: passeggiando per le vie del borgo s’incontrano riproduzioni di opere dei Macchiaioli e reperti storici appartenenti alla comunità, custoditi in grandi teche.

Mu.Se.Ba: il primo museo della Calabria dedicato ai bambini, ospitato in un antico palazzo nobiliare. È considerato l’orgoglio del paese ed è sempre affollato di piccoli uomini che arrivano dai paesi limitrofi per trascorrere una piacevole giornata tra scienza e natura.

Museo della Lambretta: dedicato agli appassionati di questo scooter, che ha fatto la storia.

 

Borgo-avventura

A giugno è stato inaugurato il parco Avventure in Borgo, unico nel suo genere per numero, qualità di attrazioni e ubicazione: è infatti integrato interamente nel borgo. Tra le attività proposte: teleferica per volo lunga 500 metri, torre di lancio alta 15 metri, ponte panoramico sospeso lungo 130 mt, percorsi acrobatici con 24 piattaforme.

Sellia paese in via di spopolamento abitato per lo più da anziani, dove di recente il sindaco ha imposto il divieto di morire invitando tutti a curare la propria salute, si candida a diventare il borgo più adrenalinico d’Europa.

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA