Categorie


MENTE

Il museo della stregoneria in Cornovaglia

03/01/2017

museo-stregoneria

di Francesca Spanò | @francynefertiti

Certi luoghi sono intrisi di atmosfere quasi magiche e di mistero. Non è necessario che nulla di strano sia accaduto in zona, le leggende nascono spontaneamente fino a creare il mito. Ed a volte anche interessanti percorsi museali. Come in Corvovaglia, dove da qualche tempo esiste una installazione permanente dedicata alla stregoneria, che attira sempre più turisti. La cittadina che la ospita è piuttosto piccola e si chiama Boscastle e ad oggi resta la più grande raccolta mondiale di artefatti di questo genere.

La storia

Ad aprire i battenti della mostra, fu nel 1951 una donna. La collezione si trovava originariamente sull’Isola di Man, solo successivamente fu spostata qui. Era, ovviamente, una esperta di libri occulti e si diceva fosse brava a preparare pozioni. La sua raccolta cresceva di anno in anno e l’unica soluzione era quello di raccogliere i “tesori”in un posto unico e magari renderli fruibili alle generazioni future. L’occasione è perfetta anche per organizzare un giro in loco con lo sfondo di verdi colline e un cielo che passa dal blu al plumbeo, a seconda delle giornate.

Informazioni e dettagli

Il museo della stregoneria si trova a poca distanza dal porto dentro un cottage e qui può imparare l’arte, anche chi è davvero alle prime armi. Non manca nulla, infatti, per una aspirante strega: dall’armadio delle erbe fino ai ricettari e ai misurini per gli intrugli. La visita si svolge su due piani con orari dal lunedì al sabato dalle 10.30 alle 18, con ultimo ingresso alle 17.30. La domenica dalle 11.30 alle 18 con ultimo ingresso alle 17.30. I prezzi vanno dai 4 euro per quello intero, ai tre euro per il ridotto per bambini e anziani.

Photo Credit: sito ufficiale Museo della Stregoneria

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA