Amsterdam, romantica città sull'acqua ricca di contrasti e sfumature: la mini guida - TravelGlobe

Categorie


MENTE

Amsterdam, romantica città sull’acqua ricca di contrasti e sfumature: la mini guida

04/01/2018

di Francesca Spanò | @francynefertiti

Quando l’aria è mite Amsterdam regala il suo meglio, ancora di più al crepuscolo con mille luci colorate che ne incorniciano i contorni. E allora si notano i suoi contrasti, angoli romantici che si contrappongono a locali alla moda, quartieri dove la trasgressione la fa da padrone e un dedalo di vie dove famiglie perfette e felici passeggiano serene. Se i tulipani sono un tocco di colore acceso tra i monumenti, i canali e i corsi d’acqua racchiudono il suo vero spirito e il lungo passato. Ancora, attraversandola si incontrano le eleganti dimore lungo il Grachtengordel, file di magazzini riadattati su Brouwersgracht e casa bellissime su Reguliersgracht.

Andar per musei

Sono diversi, ma questi sono quelli da non perdere:

  • Anna Frank Huis: la casa dove visse nascosta insieme alla sua famiglia nel corso della Seconda Guerra Mondiale
  • Amsterdams Historish Museum: un museo che raccoglie tante curiosità sulla città ed è anche un ex orfanotrofio
  • Rijksmuseum: il più grande museo nazionale ospita il meglio delle opere dei maestri olandesi
  • Stedelijk Museum: una collezione incredibile di capolavori dell’arte
  • Van Gogh Museum: chi ama questo artista, qui troverà un vero paradiso di meraviglie da lui create nella sua tormentata vita
  • Koninklijk Paleis: oggi viene usato dalla regina per le cerimonie ufficiali, il Palazzo Reale di piazza Dam, ex municipio risalente al 1648.
  • NEMO: l’edificio è stato realizzato da Renzo Piano ed è a forma di nave a 30 metri sopra il livello del mare
  • Nederlands Scheepwaart Museum: Il Museo Marittimo Nazionale ricorda nelle decorazioni la storia della città. Non lontano si trova ormeggiata la nave Amsterdam, aperta al pubblico.
  • Verzetsmuseum: a Plantage, raccoglie documenti sulla resistenza olandese durante la Seconda Guerra Mondiale.

Informazioni di viaggio

Ora locale

Nei Paesi Bassi le lancette sono posizionate esattamente come in Italia.

Dove alloggiare

Ad Amsterdam e in Olanda più in generale, molte sono le possibilità di soggiorno e adatte a ogni gusto ed esigenza. Si va dalle soluzioni super economiche a quelle dal lusso a cinque stelle, così come per i ristoranti. La differenza di prezzo, ovviamente, incide anche sulla qualità e i servizi proposti. Dopo gli hotel, la scelta più comune è quella del bed and breakfast. Divertente può essere, poi, optare per un campeggio o per la magica atmosfera di un castello.

Cosa vedere, oltre ai musei

  • Efteling: parco divertimenti a tema fiabesco
  • Quartiere a luci rosse: dove le prostituite attirano legalmente i loro clienti, avvolte dalle ombre di colorati neon all’interno di caratteristiche vetrine
  • Heineken Experience: tour interattivo che permette di scoprire da vicino la storia dell’antico e famosissimo birrifio. Alla fine, ovviamente, è compresa la degustazione.
  • Tour dei canali: in battello la vista della città è diversa e questa esperienza è assolutamente da provare. La Venezia del Nord ha questo appellativo non a caso e dall’acqua si notano dettagli che passeggiando si perdono.
  • Piazza Dam: è molto grande e circondata da mercatini e artisti di strada. A volte si incontrano giostre d’epoca a contorno di monumenti storici come il Palazzo Reale, la Chiesa Nuova (in contrasto con la Chiesa vecchia), il National Museum
  • Vondelpark: tra fiori e laghetti suggestivi l’immagine di questo parco è idilliaca. Nella bella stagione, inoltre, si può assistere anche a spettacoli di musica jazz o di artisti di strada e danzatori
  • Bloemenmarkt: il mercato di fiori è un meraviglioso colpo d’occhio, mentre nell’aria il profumo rende tutto più allegro. Si trova sul canale Singel, tra Koningsplein e Muntplein
  • Quartiere Jordaan: è un moltiplicarsi di casine tipiche olandesi e botteghe di antiquari. Qui ci si può davvero perdere tra gallerie d’arte e oggetti esposti nei negozietti
  • Casa di Rembrand: il museo sorge dove viveva e dipingeva il pittore, in pieno centro della città e collezionava animali imbalsamati

© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA