Alsazia di gusto e benessere tra vini e spa

Categorie


CUORE

Alsazia di gusto e benessere tra vini e spa

03/11/2017

di redazione | @travelglobemag

L’Alsazia è arte di vivere. Sa regalare un’accoglienza unica, che si riflette nella vita quotidiana e nelle tradizioni. Per immergersi totalmente in questa atmosfera magica, bisogna concedersi il tempo di perdersi tra le stradine circondate dai vigneti e regalarsi una pausa di gusto e benessere.

La Strada dei Vini

Sono oltre 1.000 i viticoltori alsaziani da scoprire. Le tante cantine, famose per qualità e varietà, propongono spazi inediti, laboratori, degustazioni alla cieca, quiz sugli aromi e molte altre attività creative per far apprezzare i propri prodotti.

Una delle cantine più conosciute e grandi è quella della famiglia Cattin. Fondata nel 1720, possiede oltre 70 ettari di vigne. Anaïs e Jacques Cattin sono la 13a generazione di viticoltori con sede a Vœgtlinshoffen, sulle alture dei vigneti alsaziani, a pochi chilometri da Colmar e il loro ultimo progetto si distingue per stile. La coppia ha infatti ideato una cantina di oltre 3.000 mq, da dove ammirare la proprietà e l’attività di produzione. Dallo scenografico rooftop si può avere una vista a 360° sui vigneti e capire l’incomparabile varietà di aromi e sapori, espressione dei migliori cru della proprietà.

Alsazia di benessere

Nel pittoresco villaggio di Colroy-la Roche, l’Hostellerie La Cheneaudière & Spa lancia un piacevole invito al viaggio. Un hotel di 38 camere dove passione e gusto per l’eccellenza vengono trasmesse dal 1974.

Ma è soprattutto con la Natura-Spa, che si declina su 2.000 mq, che La Cheneaudière gioca la sua carta vincente. La generosità dei paesaggi è la grande ispiratrice di questa spa, che ha ottenuto il premio di «Migliore Spa d’Hotel d’Europa». Muro vegetale, bacino d’acqua filtrato da piante, purezza dei materiali e linee, creano uno spazio luminoso che celebra l’unione fra uomo e natura.

Gusto a tre stelle

Saporita e audace, classica o rivisitata, la cucina alsaziana è da sempre celebrata dalla guida Michelin: non meno di 30 chef vantano un riconoscimento in Alsazia. In questa costellazione di virtuosi, una famiglia si distingue da 50 anni: il piccolo auberge A l’Arbre Vert, situato nel villaggetto d’Illhauesern sulle rive dell’Ill, vanta tre stelle proponendo le ricette d’una volta. Per celebrare il successo, è stata da poco installata la Pièce Alsacienne, un’opera d’eccellenza realizzata da ebanisti, che hanno impiegato due giorni interi per collocarla.

Info: Ente del Turismo d’Alsazia | Ente del Turismo di Francia

Photo credit Ente del Turismo d’Alsazia